Qui di seguito l’intervita del nostro AD Maurizio Cattaneo durante il Credit Village Day del 21 novembre 2018

Ha mai pensato di intraprendere un percorso di acquisizioni, magari di servicer più piccoli. Essere quindi voi ad acquisire?

Creden, è un’azienda che si posiziona nel mercato delle piccole e medie imprese di settore con un fatturato di 5M€. Gestiamo grandi clienti nei principali settori di mercato (Utilities, Banche, Assicurazioni etc…) ed abbiamo una squadra fidelizzata di professionisti che ci permette di raggiungere performance di alto livello.

Una ulteriore crescita della nostra azienda potrebbe avvenire in due direzioni:
1) attraverso la crescita interna (sviluppo del mercato, nuove linee di business)
2) attraverso acquisizioni (che consentano di ampliare la quota di mercato) mantenendo la nostra filosofia e il nostro approccio verso il cliente nonché l’acquisizione di nuove specializzazioni (PA, NPL etc..).

Quindi la risposta è: Si. Abbiamo più volte valutato acquisizioni di piccole aziende, e continueremo a farlo, ma nell’ottica sopra descritta.

Attenti osservatori affermano che per i servicer indipendenti di piccole e medie dimensioni che sapranno resistere a questi cambiamenti straordinari di mercato si possano aprire nel breve futuro nuo

ve e interessanti opportunità. Cosa ne pensa?

“Non è la specie più forte a sopravvivere ma quella che meglio si adatta al cambiamento”

Una struttura di piccole e medie dimensioni, organizzata per gestire Grandi Clienti, è sicuramente una soluzione in grado di adattarsi al meglio alle esigenze di un mercato sempre più dinamico.
Ritengo infatti che l’arma vincente in questo momento contingente sia proprio la flessibilità e la capacità di adattamento alle nuove situazioni.

Una grande azienda strutturata con processi standardizzati è più lenta a modificare la rotta in caso di necessità.
Noi invece, grazie a una struttura compatta, dotata di ottimi professionisti ed in grado di agire velocemente, siamo in grado di farlo, sempre con una logica taylor made e condividendo gli obiettivi coi clienti.
Gli altri due elementi di successo in questo settore sono la “velocità” e la “specializzazione”.
Le aziende di piccole e medie dimensioni sono certamente più rapide sia nel processo decisionale che, soprattutto, nella capacità di superare le criticità e nel sapersi adattare alle situazioni che di volta in volta si presentano.

La specializzazione richiede competenza e unicità ed è un elemento fondam

entale per creare valore aggiunto, purché si riesca sempre a mantenere quelle capacità di flessibilità e adattamento di cui abbiamo parlato.
In sintesi, riallacciandomi anche alla domanda precedente, è possibile, anzi auspicabile, che anche la piccola-media impresa cresca, l’importante è che riesca sempre a mantenere una logica che sappia rispettare i tre fattori di successo che abbiamo sopra citato:
1. Velocità e Flessibilità
2. Cura del Cliente
3. Specializzazione

Comments are closed.